lettori: prepariamoci (marzo 2018)

Domenica 25 marzo 2018

Animatori –preparazione

Is 52, 13 – 53, 12

TemaGenere letterario: Il quarto cantico del servo del Signore: l’uomo dei dolori …
Indicazioni per la proclamazione: tono accorato; necessario privilegiare qualcuno dei molti temi

Sal 87 (88), 2-6a. 9-10

TemaGenere letterario: Brano di supplica
Indicazioni per la proclamazione: Tono pacato

Eb 12, 1b-3

Tema: Tenete fisso lo sguardo su Gesù
Genere letterario: Esortazione
Indicazioni per la proclamazione: letta la prima frase con calore, si ceda ad un tono di pacatezza contemplazione


Altro

Atto penitenziale

Tu che fai passare dalla morte alla vita chi ascolta la tua parola, Kyrie, eleison.
Tu che hai voluto essere innalzato da terra per attirarci a te, Kyrie, eleison.
Tu che ci sottoponi al giudizio della tua croce, Kyrie, eleison.

Professione di fede

Sac.: Con la voce dei catecumeni, rinnoviamo la nostra fede:

Cel.: Credete in Dio, Padre onnipotente,creatore del cielo e della terra?

Ass.: Credo.

Cel.: Credete in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, che nacque da Maria vergine, morì e fu sepolto, è risuscitato dai morti e siede alla destra del Padre?

Cel.: Credete nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne e la vita eterna?

Ass.: Credo.

Sac.: Teniamo fisso lo sguardo su Gesù, colui che dà origine alla fede e la porta a compimento.

Canti

1. Il tuo volto…

2. Misericordias,Domini,in aeternum cantabo.

3. Come il cervo va all’acqua viva,

io cerco te ardentemente: io cerco te, mio Dio!

4. CHRISTE, LUX MUNDI,

5. Il Signore è la mia forza

5 Bless the Lord, my soul, and bless his holy name. Bless the Lord, my soul, who leads me into life.(Anima mia benedici il Signore…)

6. Ti esalto Signore, perché mi hai liberato

7. «Sia luce». disse Dío, – ruppe_il gran silenzio;

all’aurora dei tempi buona – fece ogni cosa.

2. Sei tu la luce, _o Cristo, – che splendi senza ombre;

6. A te cantiamo gloria, – Signore della vita,

te lodiamo, Risorto, – sole senza tramonto. Amen

8. Con amore, – Padre, mi hai creato,

mi hai chiamato da lontano – dove il tempo è solo dono

perché rispondessi vicino, – amore all’Amore.

E la parola dal silenzio ne fu accenno – che l’uomo amato ancora racconta.

Dove nulla si perde – io mi perderò,

raccolto – nel tuo abbraccio – la gioia gusterò,

e padre tu sarai per me.

Sulla strada – compagno e amico mio,

tu sei Figlio e Dio con noi, – ma il mio sguardo lontano,

seguendo il legno della croce – comprese l’amore.

Quel segno spento diventò speranza – che unì il cielo e la terra fratelli.

Dove nulla si perde

Vieni a noi, – Spirito di pace,

tu che sai la fedeltà – dell’eterno abbraccio,

allarga i confini del mio cuore – al cuore di Dio:

che la mia strada conosca le tue strade

il cuore arda per il freddo del mondo.

 


Domenica 18 marzo 2018

Dt 6, 4a. 20-25

Tema: nei comandamenti c’è la nuova vita d’Israele liberato dall’Egitto
Genere letterario: proclamazione delle meraviglie di Dio
Indicazioni per la proclamazione: tono pieno di entusiasmo; conclusione pacata

Sal 104 (105), 2-3. 23-24. 43. 45

Tema: il Signore c’è liberato dall’Egitto
Genere letterario: canto di lode sorretto dalla storia
Indicazioni per la proclamazione: gioioso, ritmato

Rit.: (in canto) Mia forza e mio canto è il Signore;
d’Israele in eterno è il Salvatore!

Ef 5, 15-20

Tema: la saggezza di chi vive nello Spirito
Genere letterario: esortazione
Indicazioni per la proclamazione: sotto la veste dell’esortazione c’è un entusiasmo che si deve sentire. Puoi leggerla cercando un crescendo verso la fine ( siate invece ricolmi dello Spirito, intrattenendovi…)


Altro

Atto penitenziale

Tu che fai passare dalla morte alla vita chi ascolta la tua parola, Kyrie, eleison.
Tu che hai voluto essere innalzato da terra per attirarci a te, Kyrie, eleison.
Tu che ci sottoponi al giudizio della tua croce, Kyrie, eleison.

Preghiera dei fedeli

Professione di fede

Cel.: Gesù dice: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno. Credi questo?».

Tutti: «Sì, o Signore,
         io credo che tu sei il Cristo,
         il Figlio di Dio,
         colui che viene nel mondo».

Tutti: (in canto) Credo Signore Amen (2v.)
         Questa è la nostra fede  questa è la fede della Chiesa

Canti

  1. Il tuo volto…
  2.  Misericordias,Domini,in aeternum cantabo.
  3.  Come il cervo va all’acqua viva,
    io cerco te ardentemente: io cerco te, mio Dio!
  4. . CHRISTE, LUX MUNDI,
  5.  Il Signore è la mia forza
    5 Bless the Lord, my soul, and bless his holy name. Bless the Lord, my soul, who leads me into life.(Anima mia benedici il Signore…)
  6. . Ti esalto Signore, perché mi hai liberato
  7. «Sia luce». disse Dío, e – ruppe_il gran silenzio;
    all’aurora dei tempi buona – fece ogni cosa.
    2. Sei tu la luce, _o Cristo, – che splendi senza ombre;
    6. A te cantiamo gloria, – Signore della vita,
    te lodiamo, Risorto,  – sole senza  tramonto. Amen
  8. Con amore, – Padre, mi hai creato,
    mi hai chiamato da lontano – dove il tempo è solo dono
    perché rispondessi vicino, – amore all’Amore.
    E la parola dal silenzio ne fu accenno – che l’uomo amato ancora racconta.
    Dove nulla si perde – io mi perderò,
    raccolto – nel tuo abbraccio – la gioia gusterò,
    e padre tu sarai per me.
    Sulla strada – compagno e amico mio,
    tu sei Figlio e Dio con noi, – ma il mio sguardo lontano,
    seguendo il legno della croce – comprese l’amore.
    Quel segno spento diventò speranza – che unì il cielo e la terra fratelli.
    Dove nulla si perde
    Vieni a noi, – Spirito di pace,
    tu che sai la fedeltà – dell’eterno abbraccio,
    allarga i confini del mio cuore – al cuore di Dio:
    che la mia strada conosca le tue strade
    il cuore arda per il freddo del mondo.
    Dove nulla si perde

Domenica 11marzo 2018


Es 33, 7-11a

Tema: Nella tenda Dio si manifesta a Mosè: Il popolo segue attonito
Genere letterario: Narrazione di un evento
Indicazioni per la proclamazione
: Tono stupito che comunichi il “sacro Timore” e la gioia di questa presenza

Sal 35 (36), 6-11

Tema: e Genere letterario: Contemplazione di Dio e del suo amore.
Indicazioni per la proclamazione: Il lettore proponga nel ton odi voce tanto stupore!

Sol.: Signore, è in te la sorgente della vita
Ass.: alla tua luce vediamo la luce.
Lett.: Signore, il tuo amore è nel cielo, la tua fedeltà fino alle nubi, la tua giustizia è come le più alte montagne, il tuo giudizio come l’abisso profondo: uomini e bestie tu salvi, Signore.
Ass.: Quanto è prezioso il tuo amore,
o Dio!
Si rifugiano gli uomini all’ombra delle tue ali,
si saziano dell’abbondanza della tua casa:
tu li disseti al torrente delle tue delizie.

Rit..
Lett.: È in te la sorgente della vita, alla tua luce vediamo la luce. Riversa il tuo amore su chi ti riconosce, la tua giustizia sui retti di cuore. Rit..

1 Ts 4, 1b-12

Tema: lo stupore manifestato sin qui dalle precedenti letture si fa riflessione sulla santità del nostro corpo.
Genere letterario: esortazione che si fa rivelazione teologica.
Indicazioni per la proclamazione
: allo stupore già necessario alle altre letture, s’aggiunga la quasi indicibile meraviglia per la santità del nostro corpo. Non si ceda alla declamazione morale.


Altro


Saluto

Il Dio della speranza, che ci riempie di ogni gioia
e pace nella fede per la potenza dello Spirito Santo, sia con tutti voi.

Atto penitenziale

Tu che sei la via per ricondurci al Padre, Kyrie,.
Tu che sei la verità per illuminare i popoli, Kyrie,
Tu che sei la vita per rinnovare il mondo, Kyrie,

Professione di fede

Cel.: «Tu, credi nel Figlio dell’uomo?».
Tutti: «E chi è, Signore,
perché io creda in lui?».

Cel.: «Lo hai visto: è colui che parla con te». Tutti: «Credo, Signore!».
Tutti: (in canto) Credo Signore Amen

Canti

1. Il tuo volto…
2. Misericordias,Domini,in aeternum cantabo.
3. Come il cervo va all’acqua viva,
io cerco te ardentemente: io cerco te, mio Dio!
4. CHRISTE, LUX MUNDI, qui sequitur te,
habebit lumen vitae,lumen vitae
O Cristo luce del mondo, chi ti segue avrà
5. Al Signore canterò, loderò il suo nome!
Sempre lo ringrazierò finché avrò vita!
6. Nada te turbe, nada te espante:
Quien a Dios tiene nada le falta.Nada te turbe, nada te espante: Solo Dios basta.
Nulla ti turbi,nulla ti spaventi;Solo Dio basta”
7. Bless the Lord, my soul,
and bless his holy name.
Bless the Lord, my soul, who leads me into life.
(Anima mia benedici il Signore.
Egli mi conduce alla vita
8. ) Fa’ splendere il tuo volto,
Signore: tu giustizia e pace!

)Sol.: Chi crede in me, non resta nelle tenebre,
dice il Signore
Ass.: Come la vera luce sono venuto al mondo.
Sol.: Fin che ti brilla innanzi, credi alla luce,
Ass.: Come la vera luce sono venuto al mondo.

10. Con amore, – Padre, mi hai creato
,
mi hai chiamato da lontano – dove il tempo è solo dono
perché rispondessi vicino, – amore all’Amore.
E la parola dal silenzio ne fu accenno – che l’uomo amato ancora racconta.
Dove nulla si perde – io mi perderò,
raccolto nel tuo abbraccio – la gioia gusterò,
e Padre tu sarai per me.
Sulla strada – compagno e amico mio,
tu sei Figlio e Dio con noi, –
ma il mio sguardo lontano,
seguendo il legno della croce –
comprese l’amore.
Quel segno spento diventò speranza – che unì il cielo e la terra fratelli.
Dove nulla si perde…
Vieni a noi, – Spirito di pace,
tu che sai la fedeltà – dell’eterno abbraccio,
allarga i confini del mio cuore – al cuore di Dio:
che la mia strada conosca le tue strade
il cuore arda per il freddo del mondo.
Dove nulla si perde…


Domenica 11marzo 2018


Es 32, 7-13b

Tema: Il vitello d’oro e l’intercessione di Mosè:

Genere letterario: due parti facilmente distinguibili: requisitoria di Dio; supplica di Mosé

Indicazioni per la proclamazione: un tono robusto ma comprensivo nella prima parte; un tono umile, accorato nella seconda.

Sal 105 (106), 6-7c. 43ab. 44-46

Tema : Genere letterario: brano penitenziale

Indicazioni per la proclamazione: un tono umile, accorato

Rit.: Con noi rimani sempre, Signore : tu che vuoi salvarci

Ass.: Abbiamo peccato con i nostri padri,
delitti e malvagità abbiamo commesso.

lett.: I nostri padri, in Egitto, non compresero le tue meraviglie,

non si ricordarono della grandezza del tuo amore.
Molte volte li aveva liberati,
eppure si ostinarono nei loro progetti.
Ma egli vide la loro angustia,
quando udì il loro grido. R.

lett.: Si ricordò della sua alleanza con loro
e si mosse a compassione, per il suo grande amore.
Li affidò alla misericordia
di quelli che li avevano deportati. R.

1 Ts 2, 20 – 3, 8

Tema: Nessuno si lasci turbare nella fede, a causa delle tribolazioni.

Genere letterario: esortazione

Indicazioni per la proclamazione: tono discorsivo; ripresa un poco più vivace nella seconda parte (“ma ora che…”)

Altro


Atto penitenziale

Tu che fai passare dalla morte alla vita chi ascolta la tua parola, Kyrie, eleison.
Tu che hai voluto essere innalzato da terra per attirarci a te, Kyrie, eleison.
Tu che ci sottoponi al giudizio della tua croce, Kyrie, eleison.

Preghiera dei fedeli

Per tutti gli uomini, perché lo Spirito santo apra loro la mente e il cuore, e riconoscano in Cristo la Parola di vita: preghiamo. Rit.
Fa’ che accogliamo con gioia, Signore, il dono sempre rinnovato del tuo perdono: preghiamo.R.

Canti

NB.: nei tempi forti le parole dei canti d’ingresso, dopo il Vangelo, allo spezzare del pane, sono tra le più significative tra i testi liturgici. Arricchiamole con qualche ritornello; evitiamo di sostituirle totalmente.

1. Il tuo volto…
2. Misericordias,Domini,in aeternum cantabo.
3. Come il cervo va all’acqua viva,
io cerco te ardentemente: io cerco te, mio Dio!
4. Il Signore è la mia salvezza
5. Al Signore canterò, loderò il suo nome!
sempre lo ringrazierò finché avrò vita!
6. Se conoscessi il dono di Dio
7. PAROLE DI VITA abbiamo ascoltato
e gesti d’amore vedemmo tra noi.
La nostra speranza è un pane spezzato,
la nostra certezza l’amore di Dio.

8. Nada te turbe, nada te espante:
Quien a Dios tiene nada le falta.Nada te turbe, nada te espante: Solo Dios basta.

Nulla ti turbi,nulla ti spaventi; a chi ha Dio non manca nulla. Solo Dio basta” (S. Teresa d’Avila)

9. Bless the Lord, my soul, and bless his holy name.
Bless the Lord, my soul, who leads me into life.

(Anima mia benedici il Signore. Benedici il suo Santo Nome. Egli mi conduce alla vita)

10. Con amore, – Padre, mi hai creato,
mi hai chiamato da lontano – dove il tempo è solo dono
perché rispondessi vicino, – amore all’Amore.
E la parola dal silenzio ne fu accenno – che l’uomo amato ancora racconta.

Dove nulla si perde – io mi perderò,
raccolto nel tuo abbraccio –
la gioia gusterò, e Padre tu sarai per me.

Sulla strada – compagno e amico mio,
tu sei Figlio e Dio con noi, –
ma il mio sguardo lontano,
seguendo il legno della croce –
comprese l’amore.
Quel segno spento diventò speranza – che unì il cielo e la terra fratelli.
Dove nulla si perde…

Vieni a noi, – Spirito di pace,
tu che sai la fedeltà – dell’eterno abbraccio,
allarga i confini del mio cuore – al cuore di Dio:
che la mia strada conosca le tue strade
il cuore arda per il freddo del mondo.
Dove nulla si perde…

 

 Archivio

 

Permalink link a questo articolo: http://www.quintoevalle.it/lettori/01-animatori-novembre-3/