La sacralità del corpo: le preghiere dei nostri ragazzi

(1° media)

Signore Gesù, io Fabiola, ti ringrazio per avermi dato un corpo e per avermi aiutato nei momenti brutti e difficili, mi hai dotato di doni immensi come la preghiera. …che cosa è mai l’uomo perché di lui ti ricordi, il figlio dell’uomo perché te ne curi? Davvero lo hai fatto poco meno di un dio, di gloria e di onore lo hai coronato. Gli hai dato potere sulle opere delle tue mani, tutto hai posto sotto i suoi piedi…scusa oggi non mi sono impegnata abbastanza.

Signore Gesù ti ringrazio per avermi fatto capire il vero senso della parola “corpo”. e non sapevo che il corpo poteva parlare anche senza parole.

Mio Dio, che sei nei cieli, che guardi tutte le nostre azioni, i movimenti che compiamo, tu puoi dirci tramite la tua storia che bisogna credere in se stessi, perdonare gli altri, anche chi ti ha fatto del male ….ed è per questo che io mi fido di te. Martina.

Con il mio corpo penso di gustare delle cose belle: il gioco, lo studio, gli amici, il cibo. Di vivere emozioni. Di amare, di comunicare, di parlare.

Il mio corpo è un luogo sacro perché sono una creatura di Dio, suo figlio, e gli devo dare rispetto non disprezzo. Signore ti ringrazio per quello che hai fatto per me e per l’umanità tutta. Simone.

Il mio corpo è sacro: quando pensiamo, studiamo…usiamo del dono dell’intelligenza. Con il mio corpo penso di gustare delle cose belle: il gioco, lo studio, gli amici, il cibo, di vivere delle emozioni, di comunicare, di parlare, dell’essere maschile e femminile. Aurora.

Egli era in principio presso Dio, tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla sarebbe stato fatto. Dopo questo vorrei fare una domanda: tu che hai creato un sacco di cose, tu, come sei nato? Chi ti ha creato?

Riconosciamo che il nostro corpo è “un luogo sacro”: perché siamo creature di Dio, suoi figli, e quindi degno di rispetto e non di disprezzo. Marcella.

Riconosciamo che il nostro corpo è ”un luogo sacro”: quando innalziamo lo sguardo nella preghiera, apriamo il nostro cuore a Gesù. Lorenzo.

Dio che è l’Onnipotente non sapeva che poi suo figlio sarebbe morto? Cosa gli fece prendere questa decisione? Dio ci creò a sua immagine e somiglianza, ma non tutti noi siamo uguali, come è possibile? Ho sempre sentito che un’immagine vale più di mille parole ma senza parole un’immagine può avere più sensi e così fu la vita di Gesù. Era solo un’immagine come la nostra ma con le parole cambiò tutto, quello che sembrava orribile lo trasformò in qualcosa di stupendo come quando se n’è andato. Chiara.

Il nostro corpo ci permette di vivere delle azioni… E’ qualcosa di fragile che va custodito. Gaia

Signore Gesù, grazie a Te ho capito l’importanza di avere un corpo e cosa si può fare con esso. Ti ringrazio per quello che mi hai insegnato. Erika

Il nostro corpo è importante, dobbiamo prendercene cura. Alice

Signore ti ringrazio per quello che fai e per ciò che mi hai donato, grazie perché mi hai dato la fede. Io sono dono quando comunico con gli altri.

A me è emersa una domanda e vorrei sapere perché Gesù si è fidato di tutti? Comunque ti ringrazio tanto per avermi messo al mondo. Spero che i miei genitori siano un po’ più severi per farmi capire cose nuove. La cosa che mi ha colpito di quello che abbiamo letto è: “Dio creò il cielo e la terra e creò l’uomo e la donna”.

Signore Gesù, tu, che sei nel cielo prenditi cura di tutti noi bambini e adulti, liberaci dai nostri peccati e i nostri mali e portaci nella buona strada.

Di oggi mi ha colpito la preghiera e l’attenzione che ho sentito quando è stata fatta, “siamo creature di Dio e dobbiamo cercare di esserne degni”. Angelica

Signore Gesù ti ringrazio per avermi dato l’insegnamento di capire che le persone non si esprimono solo parlando ma anche attraverso il corpo. Sofia

Ringrazio te, Signore Gesù, per aver aiutato e pensato alla mia famiglia. Ringrazio te, Signore Gesù, per aver pensato e aiutato tutti gli animali. Ringrazio te, Signore Gesù, per la natura che ci hai donato. Gaya

Gesù perdona i nostri peccati, mostraci la via giusta per la vita eterna, cancella il nostro peccato originale, perdona i nostri peccati e aiutaci ad andare avanti. Paolo

Grazie Gesù perché questo venerdì è stato un catechismo molto bello: ho imparato molte cose sul mio e sul tuo corpo. io sento il mio corpo sacro quando lo rendo bello e me ne prendo cura. Ho imparato molte cose del tuo corpo quando l’hai usato e l’hai fatto vedere. Federica

Ti ringrazio Gesù per quello che fai e per quello che hai fatto per noi. Ti sei sacrificato per noi e ci hai voluto bene nonostante tutto ciò che abbiamo fatto. Proteggici come hai sempre fatto.

Signore Gesù grazie a te tutto quello che ci circonda è splendido anche se a volte non ci rendiamo conto che anche un frutto è stato creato da te!sei importante per me e tutti gli altri. Agata.

Grazie Gesù per tutto quello che hai fatto per noi. Grazie per esserti sacrificato per noi. Ti ringrazio di tutto. Martina.

Dio caro io ti accoglierò tutti i giorni della mia vita come tu hai fatto sempre con me. Giusy

Il corpo mi è stato dato per vivere la mia vita e grazie la vita, il corpo, il mondo, … sarà più luminosa e piena di bellezza e splendore. Grazie Dio e anche a te, Gesù, che hai sacrificato il tuo nome, il tuo spirito santo ma soprattutto la vita! Julia

Il corpo mi è stato dato per amare, pregare, ascoltare e aiutare le persone bisognose. Gesù, ti ringrazio per questo dono, ti ringrazio anche perché ti sei sacrificato per noi. Elena.

Il corpo è un dono di Dio, quindi, lo devo utilizzare bene perché non è mio. Grazie Signore che mi hai donato il mio corpo.

Il mio corpo mi serve per vivere.

La ringraziamo per aver dato il nostro corpo, per aver dato questo dono grandissimo. E grazie anche per aver sofferto per noi. Il nostro corpo è un dono grandissimo! Maika

Il corpo mi è stato dato per parlare. Grazie Signore

Padre nostro ti ringrazio per averci donato il pane, cioè il tuo corpo e per averci dato il vino, cioè il tuo sangue. Il corpo serve per esprimere tutte le tue emozioni, ti ringrazio infinitamente. Il colore bianco rappresenta tutto ciò che una persona non può esprimere con le proprie parole perché è un dono troppo grande per esprimerlo con le proprie parole. Roberto

Signore Gesù ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per noi, perché mi hai dato un corpo e mi fai vivere nel miglior modo possibile. Carlo

Signore Gesù ti ringrazio per esserti sacrificato per noi e io questo gesto lo apprezzo molto e anche che tu mi hai dato un corpo. Nicholas

Grazie per il corpo, grazie di essere morto per noi, per la vita e per le tue opere. Lorenzo

Grazie Gesù di aver donato il tuo corpo per me e per tutti quelli della mia famiglia e gli altri meno fortunati e per i peccatori. Alessio

Ti ringrazio Signore perché siamo tuoi figli e quindi degno di rispetto. Mi ha colpito molto l’immagine della resurrezione, perché mi ha fatto capire quanto sei importante.

Gesù ti chiedo scusa per tutti i peccati che ho fatto. Edoardo

Grazie Dio per aver creato il mondo; grazie Dio per aver creato l’uomo; grazie Dio per aver insegnato a me come il nostro corpo è luogo sacro. Io riconosco che il mio corpo è un luogo sacro, perché è bene curarlo e usarlo per azioni buone. Grazie Dio per averci amato; grazie Dio per aver dato a tutti l’intelligenza, grazie Dio per aver dato amore: la cosa più importante. Giulia

Il nostro corpo è un luogo sacro perché siamo creature di Dio. Questo natale è molto importante perché mi ha fatto capire l’importanza del mio corpo. Matilde

Per me questo Natale è speciale per tanti motivi per esempio io ho capito l’importanza del mio corpo, poi perché vorrei ci fosse tutta la mia famiglia quest’anno. Ti dico grazie per tutto ciò che mi hai dato. Grazie laura

Mi ha colpito “l’ascensione” di Gesù al cielo perché mi fa capire che per pregare è importante usare il corpo e la mente come una cosa sola e che il corpo è fondamentale e va curato come un dono. Federica

Grazie Gesù di avermi dato un corpo bellissimo a me e ad altre persone. Lorenzo

Signore ho un filo d’oro da seguire per arrivare a te, fa che questo filo d’oro non si tagli e io sarò sempre più vicino a te. Riccardo.

Ragazzi di prima media – Dicembre 2013

Permanent link to this article: http://www.quintoevalle.it/catechesi-ragazzi/preghiere/la-sacralita-del-corpo-le-preghiere-dei-nostri-ragazzi/