Return to RAGAZZI

00. – Iscrizioni catechismo

 

Iscrizione catechesi 2018 – 2019

Carissimi genitori,
tra le proposte più preziose e gioiose di una comunità parrocchiale
c’è senz’altro la formazione alla fede dei propri piccoli.
Con entusiasmo riprendiamo il nuovo anno di “catechismo”.

Catechismo che è percorso,
un cammino che comprende ben più di un po’ di «istruzione religiosa»:
L’obiettivo è quello di proporre ai nostri ragazzi un cammino di fede
che comprende un imparare a pregare, ad ascoltare la Parola di Dio,
a celebrare, a vivere come il Signore ci insegna.

È una strada già tracciata dalle proposte dell’anno liturgico
con le sue grandi feste (Pasqua, Pentecoste, Natale);
con i suoi tempi forti (Avvento, Quaresima, tempo di Pasqua),
con il ripetersi settimanale di quella piccola Pasqua che è l’eucaristia domenicale
a cui s’aggiunge, per ciascuno dei vostri ragazzi, l’incontro settimanale specifico.
Non vi stupirete allora, se le proposte fatte ai nostri ragazzi
comprenderanno anche insistenze particolari a vivere i grandi momenti liturgici
e se il loro incontro settimanale si svolgerà con tonalità variegate.
Questa strada vede ogni vostra famiglia come protagonista;
è lì che si trova la prima pagina di Vangelo, quella dell’amore vicendevole
è incontrandovi che anche noi ne respiriamo un po’ di bellezza
e con le nostre proposte intendiamo aiutarvi a rafforzarla e a rinvigorirla.
Camminiamo insieme, riconoscendo che è bello lasciarsi portare dal Signore

Riprendiamo il cammino con una grande Festa che veda al centro i nostri piccoli.
Sarà la festa dell’oratorio e del GRAZIE a don Andrea per il servizio svolto nelle nostre comunità in questi anni. Festa che insieme celebreremo il 7 ottobre. Buon Cammino!

Elena, Nuccia, don Stefano.

Qualche nota concreta

1. Le iscrizioni si presenteranno nell’ambito della Festa dell’oratorio, dopo la messa delle 11:15 a Valleambrosia. A questa messa siete tutti invitati con i vostri ragazzi sia di Valle che di Quinto.

2. Il contributo di 30 euro che vi chiediamo all’atto di iscrizione ci aiuta a coprire le spese per il materiale didattico e le attività dell’oratorio: riscaldamento, luce, acqua, copertura assicurativa… Non si tratta di una tariffa da pagare per poter iscrivere i figli alla catechesi. E’ semplicemente l’invito cordiale a riconoscere e sostenere il servizio che viene offerto. Chi si trovasse in seria difficoltà economica si rivolga per la presentazione del modulo d’iscrizione direttamente a Elena, Nuccia, o don Stefano.

3. Gli incontri di catechismo si svolgeranno all’oratorio di Valleambrosia o all’oratorio di S. Fermo, nei giorni indicati. In forza della stretta collaborazione tra le due parrocchie, è indifferente che si scelga di partecipare (ovviamente per tutto l’anno) a Valle o a San Fermo.

4. Le comunità cristiane, vivono grazie ai molti servizi, gratuitamente prestati dai più generosi. Abbiamo già sperimentato negli anni scorsi e soprattutto nel momento dell’oratorio estivo grande generosità. Anche voi potete fare qualcosa. Un bel modo per insegnare anche i nostri piccoli il senso del servizio. Vi ringraziamo anticipatamente e siamo certi che i primi ad esserne contenti sarete proprio voi! (Esempi di servizi: aiuto a catechismo, pulizia, segreteria, piccole manutenzioni ecc.).

Condizioni richieste per fare il padrino o la madrina.
Dai documenti della Chiesa

Occorre che il padrino (o la madrina):
• sia stato designato dal battezzando/cresimando o dai suoi genitori, o da chi ne fa le veci, oppure, mancando questi, dal parroco o dal ministro; sia adatto a svolgere questo compito e ne abbia l’intenzione;
• sia sufficientemente maturo per compiere questo ufficio: condizione questa, che si presume se il padrino ha sedici anni compiuti;
• abbia ricevuto i tre sacramenti dell’iniziazione: Battesimo, Confermazione ed Eucaristia, e conduca una vita in armonia con la fede e con l’incarico che assume;
• non sia il padre o la madre del battezzando;
• appartenga alla Chiesa cattolica, e non sia impedito, a norma del diritto, di svolgere la sua funzione (vedi per esempio: conviventi, divorziati risposati ecc.).

Richiesta di idoneità a fare i padrini.
La nostra diocesi propone questa prassi:
«Siano i genitori del battezzando/cresimando a certificarne l’idoneità!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Iscrizioni catechismo 2017-18

Carissimi genitori,
tra le proposte più preziose e gioiose di una comunità parrocchiale
c’è senz’altro la formazione alla fede dei propri piccoli.
Con entusiasmo riprendiamo il nuovo anno di “catechismo”.

Catechismo?” Beh! Ormai molti di voi sanno che in realtà si tratta di un percorso,
un cammino che comprende ben più di un po’ di «istruzione religiosa»:
L’obiettivo è quello di proporre ai nostri ragazzi un cammino di fede
che comprende un imparare a pregare, ad ascoltare la Parola di Dio,
a celebrare, a vivere come il Signore ci insegna.

È una strada già tracciata dalle proposte dell’anno liturgico
con le sue grandi feste (Pasqua, Pentecoste, Natale);
con i suoi tempi forti (Avvento, Quaresima, tempo di Pasqua),
con il ripetersi settimanale di quella piccola Pasqua che è l’eucaristia domenicale
a cui s’aggiunge,per ciascuno dei vostri ragazzi, l’incontro settimanale specifico.

Non vi stupirete allora, se le proposte fatte ai nostri ragazzi
comprenderanno anche insistenze particolari a vivere i grandi momenti liturgici
e se il loro incontro settimanale si svolgerà con tonalità variegate.

Questa strada vede ogni vostra famiglia come protagonista;
è lì che si trova la prima pagina di Vangelo, quella dell’amore vicendevole
è incontrandovi che anche noi ne respiriamo un po’ di bellezza
e con le nostre proposte intendiamo aiutarvi a rafforzarla e a rinvigorirla.

Così abbiamo pensato di offrire anche a voi un «programma»
sulla falsa riga di quello che da anni consegniamo ai vostri ragazzi;
centrato sull’anno liturgico, su quanto già si propone a tutta la comunità,
con qualche inevitabile incontro specifico.
Cogliamone dunque l’occasione, riconoscendo che è bello lasciarsi portare dal Signore

Riprendiamo il cammino con una grande Festa che veda al centro i nostri piccoli.
Sarà la festa dell’oratorio che insieme celebreremo il 1° ottobre. Buon Cammino!

Nuccia, Mariangela, don Andrea

Qualche nota concreta

1. Le iscrizioni si presenteranno nell’ambito della Festa dell’oratorio, dopo la messa delle 11:15 a Valleambrosia. A questa messa siete tutti invitati con i vostri ragazzi sia di Valle che di Quinto.

2. Il contributo di 30 euro che vi chiediamo all’atto di iscrizione ci aiuta a coprire le spese per il materiale didattico e le attività dell’oratorio: riscaldamento, luce, acqua, copertura assicurativa… Non si tratta di una tariffa da pagare per poter iscrivere i figli alla catechesi. E’ semplicemente l’invito cordiale a riconoscere e sostenere il servizio che viene offerto. Chi si trovasse in seria difficoltà economica si rivolga per la presentazione del modulo d’iscrizione direttamente a Nuccia, Mariangela o don Andrea.

3. Gli incontri di catechismo si svolgeranno all’oratorio di Valleambrosia o all’oratorio di S. Fermo, nei giorni indicati. In forza della stretta collaborazione tra le due parrocchie, è indifferente che si scelga di partecipare (ovviamente per tutto l’anno) a Valle o a San Fermo.

4. Le comunità cristiane, vivono grazie ai molti servizi, gratuitamente prestati dai più generosi. Abbiamo già sperimentato negli anni scorsi e soprattutto nel momento dell’oratorio estivo grande generosità.
Anche voi potete fare qualcosa. Un bel modo per insegnare anche i nostri piccoli il senso del servizio. Vi ringraziamo anticipatamente e siamo certi che i primi ad esserne contenti sarete proprio voi! (Esempi di servizi: aiuto a catechismo, pulizia, segreteria, piccole manutenzioni ecc.)

5.  DIAMO IL NOME DEL PADRINO – Riservato alla Quinta elementare

Padrini: la figura dei “padrini” è nata nella Chiesa come aiuto e riferimento nel cammino di fede dei più piccoli. Il tempo l’ha resa una “bella figura” anche nell’ambito della parentela e delle amicizie familiari, ma (oihmè!) oscurandone talvolta il senso spirituale. Sappiamo bene quanto è difficile “liberare” questa figura dall’importanza sociale che ha assunto, ma non rinunciamo ad invitarvi a ricuperarne il senso spirituale.
Vi proponiamo pertanto, di scegliere ora chi desiderate come padrino o madrina in modo che possiamo coinvolgerli, anche con gli strumenti della comunicazione moderna, nel cammino dei vostri figli e aiutarli a vivere questa scelta come un “servizio” ecclesiale.
Per questo vi chiediamo di darci al più presto (entro Domenica 1 ott.) le indicazioni al riguardo.
Se in seguito si renderà opportuna qualche variazione, la potrete fare più avanti

 

Catechismo: dove e quando?

Orari catechismo 2017-18

 

SCHEDA ISCRIZIONI – 2,3,4 elementare:

SCHEDA ISCRIZIONI – 5 elementare

SCHEDA ISCRIZIONI – Medie

COME INIZIAMO? 

FESTA DELL’ORATORIO (1 ottobre)
programma

Per altre notizie vai alla pagina dei ragazzi

 

Carissimi genitori,
tra le proposte più preziose e gioiose di una comunità parrocchiale
c’è senz’altro la formazione alla fede dei propri piccoli.
Con entusiasmo riprendiamo il nuovo anno di “catechismo”.

Catechismo che è percorso,
un cammino che comprende ben più di un po’ di «istruzione religiosa»:
L’obiettivo è quello di proporre ai nostri ragazzi un cammino di fede
che comprende un imparare a pregare, ad ascoltare la Parola di Dio,
a celebrare, a vivere come il Signore ci insegna.

È una strada già tracciata dalle proposte dell’anno liturgico
con le sue grandi feste (Pasqua, Pentecoste, Natale);
con i suoi tempi forti (Avvento, Quaresima, tempo di Pasqua),
con il ripetersi settimanale di quella piccola Pasqua che è l’eucaristia domenicale
a cui s’aggiunge, per ciascuno dei vostri ragazzi, l’incontro settimanale specifico.
Non vi stupirete allora, se le proposte fatte ai nostri ragazzi
comprenderanno anche insistenze particolari a vivere i grandi momenti liturgici
e se il loro incontro settimanale si svolgerà con tonalità variegate.
Questa strada vede ogni vostra famiglia come protagonista;
è lì che si trova la prima pagina di Vangelo, quella dell’amore vicendevole
è incontrandovi che anche noi ne respiriamo un po’ di bellezza
e con le nostre proposte intendiamo aiutarvi a rafforzarla e a rinvigorirla.
Camminiamo insieme, riconoscendo che è bello lasciarsi portare dal Signore

Riprendiamo il cammino con una grande Festa che veda al centro i nostri piccoli.
Sarà la festa dell’oratorio e del GRAZIE a don Andrea per il servizio svolto nelle nostre comunità in questi anni. Festa che insieme celebreremo il 7 ottobre. Buon Cammino!

Elena, Nuccia, don Stefano.

Qualche nota concreta

1. Le iscrizioni si presenteranno nell’ambito della Festa dell’oratorio, dopo la messa delle 11:15 a Valleambrosia. A questa messa siete tutti invitati con i vostri ragazzi sia di Valle che di Quinto.

2. Il contributo di 30 euro che vi chiediamo all’atto di iscrizione ci aiuta a coprire le spese per il materiale didattico e le attività dell’oratorio: riscaldamento, luce, acqua, copertura assicurativa… Non si tratta di una tariffa da pagare per poter iscrivere i figli alla catechesi. E’ semplicemente l’invito cordiale a riconoscere e sostenere il servizio che viene offerto. Chi si trovasse in seria difficoltà economica si rivolga per la presentazione del modulo d’iscrizione direttamente a Elena, Nuccia, o don Stefano.

3. Gli incontri di catechismo si svolgeranno all’oratorio di Valleambrosia o all’oratorio di S. Fermo, nei giorni indicati. In forza della stretta collaborazione tra le due parrocchie, è indifferente che si scelga di partecipare (ovviamente per tutto l’anno) a Valle o a San Fermo.

4. Le comunità cristiane, vivono grazie ai molti servizi, gratuitamente prestati dai più generosi. Abbiamo già sperimentato negli anni scorsi e soprattutto nel momento dell’oratorio estivo grande generosità. Anche voi potete fare qualcosa. Un bel modo per insegnare anche i nostri piccoli il senso del servizio. Vi ringraziamo anticipatamente e siamo certi che i primi ad esserne contenti sarete proprio voi! (Esempi di servizi: aiuto a catechismo, pulizia, segreteria, piccole manutenzioni ecc.).


Condizioni richieste per fare il padrino o la madrina.
Dai documenti della Chiesa

Occorre che il padrino (o la madrina):
• sia stato designato dal battezzando/cresimando o dai suoi genitori, o da chi ne fa le veci, oppure, mancando questi, dal parroco o dal ministro; sia adatto a svolgere questo compito e ne abbia l’intenzione;
• sia sufficientemente maturo per compiere questo ufficio: condizione questa, che si presume se il padrino ha sedici anni compiuti;
• abbia ricevuto i tre sacramenti dell’iniziazione: Battesimo, Confermazione ed Eucaristia, e conduca una vita in armonia con la fede e con l’incarico che assume;
• non sia il padre o la madre del battezzando;
• appartenga alla Chiesa cattolica, e non sia impedito, a norma del diritto, di svolgere la sua funzione (vedi per esempio: conviventi, divorziati risposati ecc.).

Richiesta di idoneità a fare i padrini.
La nostra diocesi propone questa prassi:
«Siano i genitori del battezzando/cresimando a certificarne l’idoneità!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Permanent link to this article: http://www.quintoevalle.it/670-2/00-iscrizioni-catechismo-2/